Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

3 giorni Briancon 2a tappa


Datagita: 13-09-2014
Regione : Francia
Partenza: Cervieres
Quota di partenza: 1600
Quota di arrivo: 1600
Dislivello in salita: 1800
Dislivello in discesa:
Lunghezza percorso: 40
Rifugio di appoggio:
Tipologia itinerario : Non selezionata
Difficolta scala CAI: OC
Difficolta scala SINGLETRAIL : Non selezionata
Condizione fisica: Non selezionato
Condizioni itinerario: Non selezionata
valutazione itinerario:
commento: Tour del Pic de Rochebrune dal col d’Izoard,
dopo un’ottima colazione carichiamo le bici e partiamo in auto per la località Cervieres punto di partenza e arrivo posto sulle prime rampe della salita all’Izoard .
salita su asfalto di 9,5 Km da 1612 a 2360 msl…..stupenda , pendenze costanti, asfalto perfetto , foreste immense clima perfetto fresco con assenza di vento.
Raggiungiamo velocemente in col d’Izoard con le scritte in terra inneggianti Nibali, Vanotti etc del recente Tuor de France.
Brave sosta per le foto e souvenirs e via in discesa nel versante opposto. Panorama completamente diverso ma sepre eccezionale.
Nei pressi di una piazzola panoramica (q.2200 dopo 12 Km)stop , cambio assetto e ci addentriamo in salita su di un bel sentiero nel Bois Noire, direzione Col du Tronchet . dopo un continuo saliscendi in bellissimo sentiero raggiungiamo il col du Tonchet ( 2341 slm dopo 14,5 Km).
Abbiamo rinunciato a salire al lac du Souliers perché la parte a spinta che ci aspetta è molto lunga e non volevamo rischiare di far tardi.
Dal col du Tronchet discesa tecnica fino al fondovalle e a raggiungere il paesino di Souliers (1840 mslm dopo ca 17,5 Km dalla partenza).
Cambio d’assetto e inizia il “calvario” verso il col de Peas.
Il primo tratto è un bel sentiero nel bosco ma, ripidissimo e ci porta in 1,5 Km da quota 1840 del paese a 2150 sul versante orientale del Gran Vallon de Paes.
Ora inizia un sentiero a mezzacosta comunque in salita in direzione N che in 3 km ci porta a quota 2350 dove inizia la rampa finale al colle.questo tratto è cilabile al 50%.
La rampa al colle invece …..tutta a spinta…….1,8Km da 2350 a 2629 del col de Paes
Anche qui panorami stupendi, sentiero che passa a fianco di un torrente , sudiamo , imprechiamo, ognuno nei suoi pensieri ma legato da un filo sottile di fatica condivisa e amicizia con tutti gli altri. Alla fine arriviamo tutti al colle con un aliante che dall’alto ci controlla e l’immancabile gregge si pecore che ci da il benvenuto.
Sosta , cambio d’assetto e ora inizia la discesa ,molto tecnica e con tratti di portage. Gli scialpinisti si immaginano sui pendii di questo vallone .
Arriviamo al paesino di Les Fonts q. 2040 km 28 dalla partenza, dove ci concediamo una birra nel rifugietto .
Ripartiamo sul versante sx della vallata dove un divertente sterrata ci porta fino a q.1900 a rientrare nella carrozzabile , sempre sterrata.
A q. 1850 si risale , sempre sulla carrozzabile a q 1900 e poi tutta discesa , sempre sterrata ma aperta al traffico veicolare fino a Cervieres punto di arrivo della nostra gita .
Dal rifugetto sono 12 km di discesa.
Merenda alle auto e ritorno in Hotel
Cena con frittata ai formaggi e tagliatelle visita a Briancon e tutti a nanna.
immagine1:
Descrizione immagine:
immagine2:
Descrizione immagine:
immagine3:
Descrizione immagine:
URL report esterno: