Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

3 giorni Valtellina 2a Tappa


Datagita: 14-09-2013
Regione : Lombardia
Partenza: Bormio
Quota di partenza: 1200
Quota di arrivo: 1200
Dislivello in salita: 2400
Dislivello in discesa: 2400
Lunghezza percorso: 50 km
Rifugio di appoggio: Garibaldi
Tipologia itinerario : Da A a B
Difficolta scala CAI: BC
Difficolta scala SINGLETRAIL : Non selezionata
Condizione fisica: Duro
Condizioni itinerario: Ottime
valutazione itinerario:
commento: Bormio – passo Stelvio – dogana Svizzera – passo della Forcola- passo di Pedenolo – discesa in val Forcola – Bosco Piano – Bormio-

Partiamo da Bormio con tempo coperto e nuvole intorno ai 2500mt .
Sull’asfalto dello Stelvio le bici scorrono leggere , sappiamo che sarà lunga.
Ai primi tornati pit-stop per togliere un po’ di indumenti e il gruppo si sgrana sul serpentone, percorso da numerosissimi ciclisti, ma anche motociclisti..
Bagni Nuovi….bagni Vecchi …..gallerie ….e si arriva dove la pendenza si fa sentire …..alle cascate del Braulio…Tornantoni con vista spettacolo sulla valle…rettilineo fino alla dogana CH….e ultimi 3 km di "calvario" infinito….siamo tutti al passo dello Stelvio.
Un gruppo sale al rifugio Garibaldi 2800 mt per scendere una sterrata fino alla dogana 2500mt.
Gli altri approfittano del caldo di un bar ancora per qualche minuto.
Ci ricongiungiamo alla dogana CH.
Inizia ora la parte sterrata della gita , imbocchiamo un sentiero che ci porta in leggera salita e ultimo tratto a spinta, fino alla bocchetta di Forcola 2750msl.
Sosta per ammiarare il panorama lunare della val Forcola e le trincee della 1a guerra.
Scendiamo alla caserma e, per non perdere troppa quota decido di prendere un sentiero in mezza costa verso la bocchetta di Pedenolo. Non perdiamo quota ma la ciclabilità è praticamente nulla…
Arriviamo alla bocchetta di Pedenolo 2750msl , ci raggruppiamo e da qui inizia una delle più belle discese mai fatte dal gruppo RampiCai.
Dapprima su una strada militare ancora in ottimo stato che ci conduce su un balcone a strapiombo sulla val Forcola in direzione laghi di Cancano.
Lo strapiombo si affronta su sentiero largo e comodo ma moooooolto esposto…se cadi arrivi diretto in testa al tuo socio che sta percorrendo il traverso sotto di te.I tornanti sono stretti ma anch'essi comodi….Adrenalina pura….
Arriviamo al fondovalle attraversiamo il poticello che ci porta sull’alto versante e su di una sterrrata in su e giù che ci porta nella valle di Fraele sotto la diga dei laghi.
Ancora su sterrata, con il suono dell’Adda (ancora torrente) sotto di noi , raggiungiamo Bosco Piano e,con ultima risalita, la strada dello Stelvio che ci riporta a Bormio.
Eccezionale anche oggi……
Angy, Giovanna, Claudio, Jonny, Giovanni, Nando, Vladi ,Davide,Fabrizio,Oscar, Gigi, Pier, Filippo,Mario
immagine1:
Descrizione immagine: valle del Braulio
immagine2:
Descrizione immagine: passo Forcola
immagine3:
Descrizione immagine: Angy
URL report esterno: