Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Monte Alben


Datagita: 23-11-2017
Regione: Lombardia
Partenza: Passo di Zambla
Quota di partenza: 1264 m
Quota di arrivo: 2019 m
Dislivello: 800 m
Rifugio di appoggio: bivacco Gioan (aperto)
Difficolta: D - Difficile
Esposizione salita: Non selezionata
Attrezzatura necessaria: ramponcini da neve e ghiaccio
Condizioni itinerario: Discrete
Valutazione generale gita: Buona
Commento: Giunti al Passo di Zambla (1264 m) lasciamo l’auto nel piccolo parcheggio a lato della strada. Da qui prendiamo una comoda strada forestale in direzione sud. La giornata è nuvolosa e fredda. Dopo circa 1 km arriviamo al Passo della Crocetta (1267 m) e, proseguendo ancora per circa 300 m, arriviamo alla partenza del sentiero 501 (sulla sinistra). Saliamo rapidamente per un primo tratto nel bosco, per poi giungere nel vallone che risaliamo dal sentiero con un percorso a tornanti. Nel frattempo il tempo si guasta e dobbiamo coprirci per ripararci da una sottile pioggia ghiacciata. Arrivati al Col dei Brassamonti (1690 m), posto alla sommità del vallone, il sentiero prosegue pianeggiante fino a un bivio: diritti in pochi minuti il sentiero conduce alla Baita Carlo Nembrini del CAI di Valserina; noi seguiamo invece il sentiero di destra che, passando sotto il caratteristico Torrione dell'Alben e con alcuni zigzag, conduce al Passo la Forca (1848 m) e il vicino Bivacco Gioan (1847 m). Volendo in dieci minuti, seguendo il sentiero di destra si raggiunge la vetta della Cima della Croce (1868 m) ma le condizioni meteo ci consigliano di proseguire per il nostro itinerario. Dal Passo la Forca prendiamo il sentiero di sinistra (segnalato per E.E.), che si unisce con il sentiero 502 e proseguiamo per la cresta nord del monte inizialmente per facili roccette. Passiamo su una stretta cengia sul versante orientale, oltrepassiamo un foro causato da un grosso masso e seguendo il sentiero raggiungiamo la base terminale del pendio che porta in vetta. Il sentiero è coperto da un lieve strato di neve/ghiacciata e per frequenti serpentine, su pendio ripido, raggiungiamo la Croce di ferro sulla panoramica vetta (oggi per le condizioni meteo è così così) del Monte Alben (2019 m). Breve sosta, calziamo i ramponcini per sicurezza e in discesa per lo stesso percorso dell’andata raggiungiamo il Bivacco Gioan (1847 m). Pausa pranzo con festeggiamenti di compleanno, almeno il prosecco riscalda un po’ sia lo spirito sia il corpo. Al termine della festa riprendiamo il percorso dell’andata e ritorniamo al parcheggio. Alcuni dati escursione: dislivello totale in salita 800 m circa; tempo totale salita/discesa 4 h 40 min. circa (senza pause). Hanno partecipato 23 soci. Continua…
Immagine 1:
Descrizione immagine: salita in vetta dal sentiero 501
Immagine 2:
Descrizione immagine: G.Q.P.e più...in vetta al Monte Alben (2019 m)
Immagine 3:
Descrizione immagine: pausa al bivacco Gioan (1847 m)
URL report esterno: