Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Val di Campo (CH)


Datagita: 12-06-2014
Regione: Svizzera
Partenza: Sfazù
Quota di partenza: 1622 m
Quota di arrivo: 2460 m
Dislivello: 850 m
Rifugio di appoggio: rifugio Saoseo (aperto), rifugio Alpe Campo (aperto)
Difficolta: PD - Poco Difficile
Esposizione salita: Non selezionata
Attrezzatura necessaria:
Condizioni itinerario: Ottime
Valutazione generale gita: Eccellente
Commento: Alla rotonda della Madonna di Tirano svoltiamo a sx e dopo un paio di kilometri entriamo in territorio svizzero lungo la Valposchiavo. Giunti a Sfazù parcheggiamo e dietro l’omonimo ristorante si trova la strada sterrata carrabile che percorre tutta la Val di Campo, qui inizia la nostra escursione di oggi. La giornata serena e il clima favorevole ci aiutano ad apprezzare maggiormente il paesaggio che in questi luoghi elvetici sono di estrema bellezza. Saliamo con passo lento tra pascoli, baite, casolari e boschi di larici fino al bivio di Mottacalva (1790 m) dove abbandoniamo la carrareccia e prendiamo il sentiero verso Terzana (1814 m). Naturalmente qui siamo in Svizzera e i cartelli indicatori sono infiniti, è impossibile sbagliare itinerario. Lungo il percorso camminiamo a fianco del torrente carico d’acqua e ogni tanto lo attraversiamo a zig zag con dei ponticelli di legno. Un piccolo laghetto ci anticipa l’arrivo al cartello Saoseo (1973 m) e con l’unico strappo di salita incontrato sin’ora raggiungiamo il Lagh di Saoseo (2028 m). Colore verde smeraldo con sottofondo di blu, il cielo azzurro e la luce del sole lo rendono ancora più luminoso e brillante, nelle sue acque si specchiano gli abeti e le montagne innevate, una cartolina. In questo luogo incantato, “le quattro signore del burraco”, decidono che per oggi può bastare, la loro meta finale hanno raggiunto e rimangono qui a giocare, era prevista la loro scelta. Il resto del gruppo prosegue il cammino, la nostra meta finale è il Passo di Val Viola (2460 m). Prima però, attraverso il bosco di conifere, costeggiamo appena sotto di noi il bel Lagh di Scispadus (2071 m) e dopo una decina di minuti ci fermiamo al Lagh da Val Viola (2159 m), il lago alpino più grande di oggi è incastonato in una ampia conca naturale, forse meno poetico del Saoseo ma comunque di rara bellezza per l’insieme dell’ambiente in cui è situato. Proseguiamo la salita, ora più marcata, verso il passo e dopo aver calpestato ancora la neve raggiungiamo il “cunfin” a contemplare il versante italiano, sotto di noi la Val Viola e il suo omonimo rifugio e lago. Dopo quattro ore di cammino con le dovute pause eccoci a riposare e mangiare. Abbastanza frettolosamente perché nel frattempo delle nuvole cumuliformi si sono formate sopra di noi e tre gocce d’acqua ci spaventano e ci fanno immediatamente ripartire verso la via del ritorno. Preferiamo restare sul versante dx della valle, attraversiamo il Passo di Val Viola (2460 m) e completiamo il giro ad anello fino al lago Val Viola su un sentiero abbastanza ripido. Ripreso per un breve tratto il sentiero dell’andata, imbocchiamo la deviazione sulla dx (tutto segnalato dai cartelli) che ci conduce al Rifugio Alpe Campo (2065 m) dove troviamo la conclusione della sterrata che in parte abbiamo percorso in mattinata. La percorriamo ora per intero, prima passando accanto al Rifugio Saoseo (1987 m) e da qui con passo molto veloce fino al parcheggio, accompagnati da una leggera pioggia e dal rumore dei rimbombi del temporale che per fortuna è lontano dalla nostra posizione. Corri, corri, corri la paura della pioggia e del temporale ci ha fatto dimenticare di scattare la foto di gruppo. No problem, il nostro esperto fotoreporter Cornelio, ci ha posizionati nel parcheggio e con l’aiuto della tecnologia digitale ha sovrapposto due immagini, ”et voilà” eccoci qua con la foto ricordo del G.Q.P.e più…in Val di Campo. Hanno partecipato: Adelio, Alessandra, Carla, Carlo, Cornelio, Donata, Gianni 1, Gianni 2, Giovanni, Lino, Luciano, Luciano, Luisa, Marinella, Renzo, Rosanna, Valeria. Continua…
Immagine 1:
Descrizione immagine: Lagh di Saoseo colore verde smeraldo
Immagine 2:
Descrizione immagine: verso il Passo di Val Viola
Immagine 3:
Descrizione immagine: G. Q. P. e più...in Val di Campo
URL report esterno: