Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Piani di Bobbio


Data gita: 19-02-2015
Regione: Lombardia
Partenza: Barzio piazzale funivia
Quota di partenza: 800 m
Quota di arrivo: 1750 m
Dislivello: 950 m
Rifugio di appoggio: nel comprensorio tutto aperto
Difficolta: WT2 - Escursione con racchette
Esposizione della salita: Non selezionato
Tipo di neve incontrata: Non selezionato
Rischio valanghe itinerario: 1 - Debole
Condizioni itinerario: Ottime
valutazione itinerario: Ottimo
Commento: Le abbondanti nevicate in quota di questi giorni e di conseguenza il pericolo valanghe “consigliano” di riprogrammare la gita settimanale adatta alle ciaspole in un luogo “sicuro”, mettiamo in atto il “piano B” e puntiamo ai Piani di Bobbio in Valsassina. Arriviamo al parcheggio della funivia a Barzio (800 m) poco prima delle 8.30 (ticket 3 € tutto il giorno) e con nostro stupore il piazzale è già quasi pieno di auto, forse complice la chiusura scolastica per il Carnevale. Noi “infrasettimanali” siamo abituati alla tranquillità e alla scarsa presenza di persone nei luoghi delle gite (qualcuno deve pur lavorare!), oggi bisognerà zigzagare tra i numerosi sciatori. La giornata è stupenda, il cielo azzurro lo vediamo subito, il sole no, l’esposizione del percorso di mattino non lo permette e così dovremo aspettare di giungere in cima ai Piani di Bobbio prima di poterci illuminare con i suoi raggi. Alla destra del parcheggio imbocchiamo a piedi la strada agro-silvo-pastorale priva di neve. Incrociamo il bivio nei pressi dei primi casolari di Nava (918 m), dove troviamo una santella e l’indicazione verso sinistra per il rifugio Buzzoni. Noi proseguiamo a destra lungo la carrareccia e saliamo nel bosco, dopo alcuni tornanti calziamo le ciaspole e con un buon passo ci avviciniamo alle baite Corda (1326 m). Sempre tra gli alberi proseguiamo a scalare il dislivello della salita sino a raggiungere il bivacco Penne Nere (1416 m) del gruppo Alpini di Barzio. Proseguiamo e al passo di Colmo (1571 m) sbuchiamo fuori dal bosco esattamente nel punto dove s’incrocia con la cabinovia. E qui finalmente il sole ci appare improvviso e ci abbraccia calorosamente, la vista panoramica sulle Grigne completa il quadro gioioso del momento in quest’angolo del percorso. Manca solo l’ultimo strappo lungo una piacevole valletta innevata e raggiungiamo dopo circa 2 h e 30 min. la stazione superiore della funivia ai Piani di Bobbio (1640 m). Siamo passati dal silenzio del bosco, interrotto saltuariamente dalle nostre chiacchiere, alla confusione e al chiasso divertente degli sciatori che affollano le piste. Dopo una breve pausa andiamo a cercare un posto tranquillo dove riposare e mangiare. Seguiamo rigorosamente un percorso pedonale delimitato da alcuni paletti, tracciato per mantenersi lontani dalle piste da sci e ci fermiamo su un culmine poco prima della seggiovia Ceresola-Bobbio (1725 m). La posizione scelta è perfetta, ci troviamo nel bel mezzo di un panorama fantastico, di fronte a noi lo Zucco Campelli, sulla sx verso la Valtorta il Pizzo dei Tre Signori, alle nostre spalle la Grigna Settentrionale e la Grigna Meridionale. Il comprensorio dei Piani di Bobbio con tutti gli impianti aperti sembra un “formicaio”, popolato dai tantissimi sciatori che dalla nostra postazione sembrano appunto tante “formiche”. Passiamo piacevolmente un paio d’ore, assistiamo anche all’intervento dell’elisoccorso che atterra vicino alla chiesetta nel recupero probabile di qualche sciatore infortunato. Ci divertiamo a salire e scendere per i dossi della larga cresta in cui ci troviamo prima di tornare a immergerci nel caos che regna alla funivia. Indugiamo qualche attimo ancora e iniziamo la discesa per la stessa via della salita che ci riporterà al parcheggio. In queste prime ore del pomeriggio ci accompagna anche il sole che filtra tra gli alberi e ogni tanto splende negli spazi che si aprono nel bosco. Eccoci alla stanga della carrabile, fine della gita…il “piano B” ha funzionato Benissimo. Hanno partecipato: Adelia, Adelio, AlessandroCarlo, Ambrogio, Carlo, Cesare, Cornelio, Egidio, Gianni, Giovanni, Luciano M., Luciano R., Luisa, Patrizia, Renzo, Riccardo, Sandra. Continua…
Immagine1:
Descrizione immagine: lungo il percorso vista sulle Grigne
Immagine2:
Descrizione immagine: sullo sfondo il Pizzo dei Tre Signori
Immagine3:
Descrizione immagine: G. Q. P. e più...ai Piani di Bobbio in Valsassina
URL fotoalbum esterno: