Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Lago Lunghin in Engadina


Data gita: 18-12-2013
Regione: Svizzera
Partenza: Plaun da Lej
Quota di partenza: 1800 m
Quota di arrivo: 2490 m
Dislivello: 900 m
Rifugio di appoggio: nessuno
Difficolta: WT2 - Escursione con racchette
Esposizione della salita: Non selezionato
Tipo di neve incontrata: Non selezionato
Rischio valanghe itinerario: 1 - Debole
Condizioni itinerario: Discrete
valutazione itinerario: Ottimo
Commento: Ultima gita del Gruppo Quater Pas e più…targata 2013. Per chiudere in bellezza un’annata ricca di gite indimenticabili, soprattutto sotto l’aspetto umano, abbiamo scelto l’Engadina nel Canton Grigioni, nota per i suoi luoghi fiabeschi incastonati tra le Alpi svizzere. La meta di oggi è il Lago Lunghin (2490 m) con partenza dal parcheggio di Plaun da Lej (1800 m). La prima parte del percorso ci porta all’incantevole villaggio di Grevasalvas (1941 m), a tal proposito per la descrizione vi rimando al report ciaspole “Viaggio nel mondo di Heidi” del 3 aprile scorso. Da questo luogo idilliaco ci dirigiamo verso Blaunca (2037 m) con le sue belle baite tradizionali. L’innevamento è piuttosto scarso, speravamo ci fosse un po’ più di materia prima: la neve, in alcuni tratti c’è il ghiaccio e bisogna alzare il grado d’attenzione, così le ciaspole dobbiamo poggiarle ogni tanto sul terreno erboso cercando di evitare i sassi. Ci abbassiamo di un centinaio di metri di quota per incrociare il sentiero, ben segnalato, che parte basso da Maloja e sale al Lago, al Pass e al Piz Lunghin. Iniziamo a salire, è molto ripido e non permette di prender fiato, così con la scusa di ammirare il panorama che ci circonda e scattare qualche foto, ogni tanto ci fermiamo e allentiamo la fatica. E mentre osservi il paesaggio, nel silenzio della montagna, senti il tuo respiro profondo e il cuore che batte forte, lo sguardo si perde lontano e i pensieri interiori salgono alla mente fino a riempirla. Ad un terzo del percorso il nostro “artista di disegno” Giovanni, toccato da tanta bellezza alpina, viene “colto” da improvvisa ispirazione e dare sfogo alla sua creatività, decide di scendere in paese a compiere il suo capolavoro. A fargli compagnia Antonio, non per “illuminazione artistica” ma perché “colto” dalla dura salita, anche lui decide che è meglio scendere, li ritroveremo ambedue alle auto al nostro ritorno. Il resto del gruppo, compatto continua a salire fino a raggiungere la corta valle che ospita più in alto il lago. Abbiamo ancora un ultimo strappo di salita da compiere, la stanchezza aumenta, per motivare il gruppo prendo in prestito una battuta di un nostro amico: “chi arriva prima alla meta, in premio, un ghiacciolo al tamarindo”. Prima classificata Nadia, ha vinto facile, d’altronde è la più giovane e la più allenata, però in cima non c’era il “gelataio” così come premio anziché il ghiacciolo ha ricevuto una stretta di mano e i complimenti di tutti i partecipanti. Dopo quasi quattro ore di ciaspole eccoci soddisfatti al Lago Lunghin (2490 m), è piuttosto grande e ghiacciato, il paesaggio ci gratifica della fatica. Sono le ore 13.00 e la campanella dello stomaco ha già suonato più volte e per farla zittire, sul lato estremo del lago, un ponticello in legno si trasforma per l’occasione in panchina permettendoci di mangiare comodamente seduti. Dopo un’oretta di commenti e di riposo, ritorniamo sui nostri passi giungendo al parcheggio felici e contenti. Dulcis in fundus!, cioè “ adesso viene il bello!” o “il bello sempre alla fine!”, per dire che il 2013 è stato un anno fantastico come il gruppo, la passione per la montagna che ci unisce ha prodotto in noi più felicità, auguriamoci che l’anno nuovo ci doni ancora questi momenti di amicizia perché come sta scritto sulle nostre magliette: “in compagnia è la cosa più bella che ci sia!”. Hanno partecipato: Adelio, Adelia, Antonio, Carlo, Cornelio, Egidio, Gianni, Gigi, Giovanni, Nadia, Luciano, Luciano, Sandro, Valeria. Continua…
Immagine1:
Descrizione immagine: partenza dal Lago Sils in località Plaun da Lej
Immagine2:
Descrizione immagine: G.Q.P. e più...saluta dal Lago Lunghin
Immagine3:
Descrizione immagine: Blaunca con lo sfondo del Piz Lagrev (3164 m)
URL fotoalbum esterno: