Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

4° uscita Alpinismo Giovanile


Datagita: 21-05-2017
Regione: Lombardia
Partenza: CARENNO
Quota di partenza: 635 m.
Quota di arrivo: 1355 m.
Dislivello: 720 m.
Rifugio di appoggio:
Condizioni itinerario: Ottime
Valutazione generale gita: Buona
Commento: RELAZIONE FATTA DA NOI RAGAZZI:
Partiamo da Carenno m. 635, il sentiero comincia dalla chiesa dei Morti, prendiamo il sentiero sulla destra che inizia in leggera salita e poi diventa più ripido e continua cosi fino alla Località Monte Basso circa 1000 m.Il sentiero è molto dissestato e impervio ma costellato di fiori lo chiamiamo "Sentiero dei fiori" vediamo Iris selvatico, aquilegia, la rosa pendula, il rabonzo, la ginestra ecc.Ogni tanto in mezzo alla vegetazione si intravede Carenno con la sua grande chiesa e la valle S. Martino.
Dopo una piccola sosta riprendiamo il cammino, ora non è più sentiero ma camminiamo sulla strada fino ad arrivare all'ex convento dei frati, qui alla sua sinistra prendiamo il sentiero con l'indicazione M. Ocone e la seguiamo. Qui inizia la vera salita, infatti il sentiero si inerpica sempre più fino ad arrivare alla tanto agognata cima....1335 m. Evviva..!!! Davanti a noi si apre un bellissimo panorama sulla valle, sulle alpi e lo sguardo spazia fino ai lontani appennini. Una stretta di mano, ci rifocilliamo, foto di gruppo e poi scendiamo dallo stesso sentiero fino al convento dove si mangia.

GRUPPO AZZURRO:
In questa gita abbiamo camminato molto, ma con impegno e fatica siamo giunti in vetta. Abbiamo visto tanti fiori, i faggi e capanni di caccia. Abbiamo toccato sassi e alberi. Abbiamo sentito il picchio e i diversi richiamo per la caccia che Zac ci ha fatto sentire. Zac ci ha raccontato come funzionavano i roccoli e la sua struttura. Ci ha anche fatto vedere diversi zufoli (richiami per gli uccelli costruito da lui e da suo papà.
Abbiamo visto come si costruisce uno "SPAURACCHIO", è un bastone dove gli viene intrecciato dei rami di salice a formare una sorta di racchetta. E' stato molto interessante aver scoperto il metodo di cattura degli uccelli.
Nicola, ci ha fatto notare presso il ponte degli Spagnoli la struttura delle faglie. Avremmo voluto camminare di meno e non aver fatto la salita così ripida. Ma abbiamo conquistato una cima il M. Ocone con i suoi 1400 m. E' stata comunque una bella salita e giornata anche se ci ha preoccupato un poco, un nostro amico è scivolato ed è dovuto andare al P.S. ma per fortuna è niente di grave.
THOMAS FILIPPO GABRIELE SIMONE L. ARON

PUNTEGGIO DEI GIOCHI:
ROSSI 27
AZZURRI 26
VERDI 23
Immagine 1:
Descrizione immagine: Osserviamo...e ascoltiamo...
Immagine 2:
Descrizione immagine: Vetta M. Ocone m. 1400
Immagine 3:
Descrizione immagine: Zac...zifulando...
URL report esterno: